Come sostenere la casa famiglia

Come sostenere la casa famiglia

Economicamente

“Per mostrare grande amore per Dio e per il prossimo non dobbiamo fare grandi cose.
È quanto amore met
tiamo nel fare che rende la nostra offerta qualcosa di bello per Dio “.                                                                                                                                                                           (Madre Teresa)

Come puoi aiutare – Contribuisci con il denaro per una buona causa!
Abbiamo bisogno di soldi per gestire la Casa Famiglia. L’aumento dei prezzi è sempre continuo e le esigenze dei bimbi sono molte, la scuola, il cibo, i vestiti, la possibilità di praticare uno sport… .  Cè un divario crescente tra le esigenze e le risorse che abbiamo a portata di mano. La tua generosa donazione servirà per il benessere dei bambini .Ti invitiamo a donare generosamente per la nostra buona causa. Aiutateci a sostenere i bambini nelle loro fatiche .
In occasione del tuo compleanno, del giorno del matrimonio e di altre funzioni familiari, puoi contribuire come desideri

I sistemi di donazione sono i seguenti:

Bonifico Bancario diretto : 
Banca:intesa San Paolo
Intestazione: Casa Famiglia Betania di Maria

Codice IBAN: IT03 V030 6909 6061 0000 0012 275  Codice BIC: BCITITMM Causale : Donazione 

Carta di credito:
tramite il metodo sicuro Pay Pal :
 

Agevolazioni Fiscali per le donazioni in denaro ed in natura al terzo settore:

Con la Riforma del Terzo Settore e il Codice Unico Terzo Settore vengono introdotte una serie di  nuove regole che riguardano la fiscalità in favore di donatori di denaro e beni agli Enti di Terzo Settore (ETS).

È stato infatti stabilito che per le persone fisiche le donazioni in denaro e in natura sono detraibili al 30% fino a un tesso massimo pari a 30.000 euro per ciascun periodo di imposta. Tale limite si alza fino al 35% quando la donazione va a sostenere organizzazioni di volontariato. In alternativa le donazioni (sempre sia in denaro che in natura) sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato.

Allo stesso modo esistono vantaggi riservati a enti e aziende quando queste affetuino donazioni in denaro o natura deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato. A questo proposito viene eliminato il limite di 70.000 euro annui previsto dalla precedente normativa. Se la deduzione supera il reddito complessivo netto dichiarato l’eccedenza può essere dedotta fino al quarto periodo di imposta successivo.

Esistono quindi numerosi vantaggi per i donatori che possono usufruire di diverse modalità di risparmio fiscale, godono di una riduzione dell’impatto delle imposte sulle donazioni, riducono l’imponibile con la deduzione e direttamente l’imposta con la detrazione. Deduzioni e detrazioni possono essere vincolate a tetti massimi percentuali o assoluti.